Tutorial

Tutorial cucito creativo: la gallinella pasquale

Ciao a tutti! Venerdì scorso c’è stata la seconda fantastica serata creativa, vorremmo ringraziare tutte le partecipanti per la stimolante compagnia e, come sempre, Rosanna dell’Associazione Culturale Cantalupa per la preziosa ospitalità, ed, infine, il giornale “Eco del Chisone” per la gradita sorpresa 😁

 Vi aspettiamo alle prossime serate, guardate la locandina qui.

Ma adesso bando alle ciance e passiamo al tutorial di quanto realizzato nel corso della serata, fateci sapere se vi piace e non dimenticatevi di mandarci le foto dei vostri lavori. Lasciateci un commento o scriveteci una mail all’indirizzo ragazzeagofilo@gmail.com.

Materiale:

  • stoffa per il corpo 20×20

  • stoffa per ali cuore cresta

  • aghi

  • forbici

  • colla a caldo

  • fliselina

  • filo a tono

  • ovatta

  • colori per stoffa

  • passamaneria

  • phard

  • ferro da stiro

Istruzioni:

Innanzi tutto preparate il materiale che vi serve, in questo modo il lavoro scorrerà più veloce e avrete già un’idea precisa degli eventuali abbinamenti di stoffe.

 

ricopiate il cartamodello sulla stoffa scelta, non servono i margini di cucitura in questo caso…men che meno se decidete di farlo con il pannolenci (in questo caso se fate i punti sufficientemente vicini ai bordi non dovrete neppure risvoltare il lavoro ma solo imbottirlo).

A questo punto ritagliate il cuore e attaccatelo utilizzando il ferro da stiro alla fliselina e cucite i contorni di tutte le forme;

effettuate quindi dei tagli in modo da poter risvoltare tutte le parti

A questo punto imbottite il corpo avendo cura di imbottire bene prima gli angoli e poi il resto (potete aiutarvi con un uncinetto o una matita) e poi effettuata una cucitura per chiudere il taglio (non importa l’estetica dei punti tanto verranno coperti con il cuore)

applicate quindi il cuore utilizzando il ferro da stiro avendo cura di non applicarlo troppo in basso in modo che poi le zampe non lo vadano a coprire

quando avrete risvoltato le ali non occorre imbottirle ma sarà necessario dargli la forma in modo da renderle concave dando dei punti nella parte più stretta

per le zampe comportatevi come con il corpo e poi, puntando l’ago in tre punti, sagomate le zampette ripassando più volte il filo nel medesimo punto e poi passando l’ago in orizzontale. Allo stesso modo fare le altre zampe.

per la cresta invece risvoltare ed imbottire… attenzione, quando si cuce la cresta, a creare dei piccoli tagli nelle rientranze in modo che sia più facile l’operazione di imbottitura…. A questo punto avrete tutto pronto per applicare le parti al corpo, noi lo abbiamo fatto utilizzando la colla a caldo, ma se volete potete cucire tutte le parti.

per fare il fiocco con la passamaneria io uso questo metodo che può sembrare poco ortodosso ma funziona, usando una forbicina tenuta in verticale si fa il fiocco attorno

Tutorial

Zeppola dietetica…

…ma nello stesso tempo buonissima! E’ da poco passata la Festa del papà, ma quanto sono buone le zeppole di San Giuseppe? La versione che vi proponiamo è fatta di lana ma è golosissima lo stesso e divertente da fare, provare per credere! 😉

Zeppola amigurumi

Occorrente:

  • lana beige o marrone, gialla e rossa;
  • uncinetto n. 4;
  • forbici e ago da lana;
  • marcapunto;
  • imbottitura.

Abbreviazioni:

cat=catenella;

mbs=maglia bassissima;

mb=maglia bassa;

ma=maglia alta;

Base della zeppola:

Con la lana marrone lavorare 18 cat, unire in tondo con una mbs per formare l’anello.

  1. mb in ogni cat di base (non chiudere con la mbs ma contrassegnare con il marcapunto all’inizio di ogni giro);
    a questo punto lavorare sempre puntando l’uncinetto nel filo posteriore della maglia del giro precedente (maglia bassa in rilievo dietro)
  2. * 1 mb, 2 mb nella mb successiva *, ripetere fino a fine giro;
  3. mb;
  4. * 1 mb, 2 mb nella mb successiva *, Ripetere fino alla fine del giro;
  5. – 10. mb;
  6. * 1 mb, diminuire nella mb successiva (chiudere due mb insieme)* Ripetere fino alla fine del giro;
  7. mb;
  8. * 1 mb, diminuire nella mb successiva *, Ripetere fino alla fine del giro;
  9. mb;

Chiudere, lasciando una codina sufficientemente lunga per cucire. Piegare unendo il primo con l’ultimo giro, formando una ciambella.


Cucire a sopraggitto i due anelli centrali della ciambella, inserendo man mano l’imbottitura

La crema

Con la lana gialla avviare 35 cat. Puntare nella quarta catenella dall’uncinetto e lavorare 3 mezze maglie alte, 4 mezze maglie alte in ciascuno dei punti successivi.

Man mano si formerà una spirale. Alla fine unite in tondo con una mbs nella prima maglia, facendo attenzione che la spirale sia ben avvolta.

Cucire il cerchio di crema sopra la ciambella (o, se preferite, incollare con la colla a caldo).

Ciliegina:

  1. Creare un anello magico, poi cat, 7 mb nell’anello;
    a questo punto lavorare sempre puntando l’uncinetto nel filo posteriore della maglia del giro precedente (maglia bassa in rilievo dietro) come fatto per la base della zeppola
  2. Fare 2 mezze ma in ogni mb;
  3. mezza ma in ogni maglia;
  4. mezza ma in ogni maglia. Questo è un buon momento per iniziare ad imbottire;
  5. chiudere insieme 2 mezze ma per 7 volte, continuando man mano ad imbottire;
  6. chiudere insieme 2 mezze ma per 3 volte. Lasciare l’ultima maglia non lavorata;

Chiudere il lavoro, lasciando una codina sufficientemente lunga. Con quest’ultima infilare un ago da lana e chiudere il buco formato dalle ultime 4 maglie.

A questo punto non resta che cucire o incollare la ciliegina sopra la nuvola di crema e, ta-dah 8-), la vostra zeppola è pronta!

PS. speriamo che questo tutorial vi sia piaciuto… se sì ricordatevi di mandarci le foto dei vostri lavori e di pubblicarle su Instagram con l’hashtag #ragazzeagofilo 🙂 Se vi piace il nostro blog iscrivetevi alla newsletter nella colonna di destra oppure contattateci. Vi aspettiamo!

Le Ragazze Ago & Filo

News

….PRIMAVERA NELL’ARIA

Inutile negarlo l’inverno sembra essere prossimo a salutarci, un po’ mi dispiace perchè la bellezza delle giornate corte è che si ha più tempo per creare.

Da poco sono stata in missione a Genova alla fiera per cercare nuove ispirazioni creative e ovviamente ho fatto anche un po di danni ma non troppo… ho preso le squadrette per il patchworck (andrò a fare un corso la prossima settimana)  sperando di impararne almeno i trucchi di base.  acquisit2

mi piacerebbe fare la bellissima frutta Tilda chissà se la conoscete… io credo starebbe benissimo su una bella ghirlanda ecco a cosa servirà il feltro in corda. Bellissima anche la mucca fuori porta che mi terrà impegnata a breve…a proposito di animali…. a breve pubblicheremo un nuovo tutorial tutto pasquale…..Lina la gallina galline

Tutorial

Una Rosa Versatile

Buongiorno a tutti è da parecchio che non ci leggete, io e Luisa abbiamo un sacco di progetti ma come spesso accade poco tempo per metter mano a tutte le cose. Aggiungete poi la mia completa incompetenza informatica 💻🔫, che Luisa ha 3 figli cui badare 👩‍👩‍👦 e che quest’inverno abbiamo affrontato la catastrofe dell’influenza…. ‘Na botta di vita insomma 😱.

Eccoci quindi al primo progetto del 2017… nasce dalla necessità di finire i rimasugli di filato; chi di voi non ha in giro per casa mezzi gomitoli di lana o cotone e non ha voglia di fare delle granny?

img-20170209-wa0015_1_1

Ecco la nostra proposta: le rose 🌹; fatta una la si può confezionare come meglio si crede o rispetto alle vostre necessità. Intanto proviamo a farne una poi penseremo a come utlizzarla. 😉

scritta

Occorrente Legenda
  • filato scelta
  • cat= catenella
  • uncinetto di dimensioni adatte al filato
  • ma= maglia alta
  • ago da lana
  • mdb= maglia di base
  • forbice
  • * =racchiude i passaggi da ripetere
  • 2 bottoni decorativi
  • arch= archetti

Schema di riferimento

img-20170209-wa0027_1

Procedimento:

Avviare 60 cat + 5 cat (3 serviranno a fare la prima ma del giro successivo)

1

fare 1 ma nella quinta cat poi *saltare 2mdb e nella terza mdb fare 1ma + 2 cat + 1 ma nella stessa mdb* ripetere fino alla fine del giro ( si creeranno delle V)

2a

arrivati alla fine del giro fare 3 cat e girare il lavoro,

2

fare 1 ma nell’archetto + cat+ 2ma; continuare con *2ma +2cat+2ma* negli arch sottostanti fino alla fine del giro.

3

Il lavoro tenderà a curvarsi, non ti preoccupare …sembrerà un colletto tipo medioevale! 😁

Terminare con le solite 3 cat (che forma la prima ma del giro) e nell’arch sottostante (V) fare 9 ma seguite da 1 mb da ancorare tra le due coppie di ma sottostanti (vedi foto)

ottenuti tutti i nostri bellissimi ventaglietti, come vedrete, la rosa tende a crearsi da sola quindi tagliamo il filo lasciandolo un po’ lungo (30 cm) e creiamo, assecondando le naturali curvature, la nostra rosa.

istantanea_2017-02-12_16-20-19

Fissiamo la rosa cucendo tutti gli strati assieme e quando abbiamo ben fissato tutti gli strati cuciamo il bottone nel mezzo

a questo punto potete far diventare la vostra rosa cosa volete.. io l’ho fatta diventare un fermatende quindi prendete del filo fate delle catenelle e poi un giro di mb, al termine fate 5 cat volanti e agganciatele alla mb avrete creato un’asola.

Dal lato opposto all’asola fissate un bottone decorativo e poi cucite la striscetta creata dietro alla rosa …. avvolgete il tutto alla tenda ancorando il bottone all’asola et voilà un nuovo e bellissimo fermatende.

12_1

Alternative:

applicare sul retro della rosa il dispositivo per trasformarla in spilla e decorare così scialli o vestiti (consigliamo filato più sottile)

  • applicare la rosa ad una fascia per capelli semplicemente fatta con ma
  • applicare un elastico per capelli di quelli in spugna e la rosa la porterete sempre con voi
  • applicare un filo di cat semplici fissandole sul retro e trasformare la rosa in segnalibro
  • se usate un filato piccolino potete applicare un giro di catenelle e farlo diventare un bracciale
  • queste roselline possono diventare anche eleganti chiudipacco sempre legate a lunghi fili di catenelle.

Insomma le idee le avete, se volete provare a farla con noi vi aspettiamo venerdì 3 marzo in Via Chiesa 73 (Biblioteca) di Cantalupa (incontri gratuiti creativi per chi si associa all’Associazione Culturale Cantalupa, che gentilmente ci offre i locali costo 15 euro annui). Se provate a farlo da soli inviateci le foto dei vostri lavori. 🙂

Sperando che il tutorial vi sia piaciuto un abbraccio forte a tutti i lettori

Le ragazze ago & filo